Salvaguardia delle tartarughe amazzoniche e sostegno ai nativi del fiume Jauaperi – Brasile

 

Questo progetto è realizzato in collaborazione con il partner locale, Amazonia onlus, e sponsorizzato da Boccadamo (www. boccadamo ..), che ha destinato parte del ricavato della vendita della capsule collection dedicata a forPlanet.  Insieme abbiamo deciso di intervenire nell’area di foresta amazzonica che sorge intorno al fiume Jauaperi, in Brasile, tutelando le tartarughe amazzoniche, a forte rischio estinzione, e garantendo sostegno sociale ed economico alle comunità native, i Caboclos.

IL TERRITORIO

L’area del progetto è situata nell’Amazzonia centro-settentrionale, nella regione del fiume Jauaperi, al confine fra gli stati di Amazonas e Roraima, Brasile.

I Caboclos sono la popolazione indigena che vi abita; la foresta rappresenta la loro principale fonte di risorse fornendo cibo, fibre tessili, erbe medicinali, materiali da costruzione. La minaccia della deforestazione sta provocando una forte emigrazione verso le baraccopoli delle grandi città, dove i Caboclos, privi di educazione scolastica e formazione professionale, sono condannati a una vita di emarginazione e criminalità.

 

Le tartarughe dello Jauaperi

La regione del fiume Jauaperi è ricoperta di foresta tropicale considerata ad alta priorità per la biodiversità, ed è una delle poche aree intatte rimaste nello stato di Roraima (il 25% della deforestazione in Amazzonia nel 2016 è avvenuta qui).

L’espansione dell’agricoltura e allevamenti ha portato anche fenomeni come quello della caccia illegale, una minaccia per la biodiversità locale, soprattutto per le tartarughe amazzoniche: le 5 principali specie sono, infatti, a forte rischio di estinzione.

Obiettivi del progetto

  • Protezione della foresta tropicale della regione del fiume Jauaperi
  • Tutela delle uova e dei piccoli di tartarughe amazzoniche nel corso di una stagione riproduttiva
  • Aiuto concreto alle popolazioni native di Caboclos dello Jauaperi
  • Offerta di nuove opportunità di formazione e reddito ai nativi Caboclos

Il progetto mira alla salvaguardia di queste 5 diverse specie di tartarughe amazzoniche: la strategia più efficace è quella di garantirne il successo riproduttivo, monitorando e proteggendo le uova e i piccoli appena nati attraverso la sorveglianza attiva di specifiche spiagge del fiume Jauaperi.

Inoltre, il progetto offrirà ai nativi Caboclos nuove opportunità di formazione e impiego, contrastando l’emigrazione e assicurando la loro presenza costante sul territorio con la custodia dell’inestimabile patrimonio naturale.

Attività del progetto

  • Educazione ambientale e formazione dei sorveglianti

Prima dell’inizio della stagione riproduttiva, gli abitanti delle comunità indigene che verranno impiegati nel progetto riceveranno la formazione necessaria, come individuare e monitorare i siti di deposizione delle diverse specie di tartarughe, identificare le fonti di pericolo e di proteggere le uova.

  • Sorveglianza delle spiagge e protezione delle uova

Le spiagge del fiume Jauaperi dove le tartarughe depositano abitualmente le uova verranno presidiate per tutta la durata di un’intera stagione riproduttiva, cioè circa 3 mesi. La sorveglianza sarà condotta sia di giorno che di notte dagli abitanti nativi dei villaggi vicini, al fine di impedire la distruzione e/o il prelievo delle uova e dei nuovi nati.

Il progetto avrà durata complessiva di 7 mesi.

 

Amazonia Onlus

Amazonia Onlus sostiene i nativi dell’Amazzonia nella lotta contro la deforestazione e per la conservazione della foresta tropicale e della sua biodiversità. Dal 2004 lavora per garantire educazione, salute e sviluppo sostenibile alle comunità indigene della regione del fiume Jauaperi, nello Stato di Roraima, in Brasile.
Anche grazie al sostegno di forPlanet, Amazônia Onlus ha realizzato numerosi progetti di conservazione ambientale e interventi umanitari e sociali, migliorando la qualità di vita della popolazione Caboclos e contribuendo a proteggere circa 200mila ettari di foresta tropicale.